La morte di Simone e la vertigine del cuore

Pubblicato il 9 Ottobre 2019 Categoria: Sede: Grumello del Monte

Quest’anno scolastico di Istituto Politecnico/Fondazione Ikaros è nato dentro un turbinio di esperienze vissute durante il periodo estivo ed il lavoro intenso naturale che precede l’inizio delle attività che ci accompagneranno fino a Luglio. Noi, come voi, siamo stati presi dalla quotidianità, che porta con sé aspetti particolari da affrontare, vivere, risolvere, ma che rischia di ridurre tutto esclusivamente a questo. Il “tran tran” delle giornate più o meno faticose conduce, umanamente, alla ricerca di una zona di comfort, in cui l’aspirazione massima è che non accada nulla che costringa a cambiare prospettiva.

Poi, durante la notte di Domenica 6 Ottobre, un messaggio, seguito da alcune telefonate: “Simone, un nostro ragazzo di quinta, ha avuto un incidente stradale e si trova in condizioni gravissime”.

Un fatto che, in una frazione di secondo, spazza via il sonno, i pensieri soliti, la routine, e ha aperto una voragine. L’urgenza di capire, di rispondere alla domanda viscerale “perché?”. Il cuore reagisce immediatamente all’impatto, cercando il senso di quel pezzo di realtà che inonda. La visita a Simone in Ospedale, di fronte ai famigliari, ai suoi amici e compagni, ha reso ancora più acuta la vertigine tra l’urgenza di capire il senso e la sensazione di impotenza assoluta.

L’evidenza più chiara è che la vita sia nostra, ma non in mano nostra; ne rispondiamo noi, ma in fondo in fondo, non la governiamo. Non si sceglie di respirare, è un dato.

La mattina seguente l’intera comunità scolastica si è fermata: abbiamo convocato tutti, ragazzi, formatori, collaboratori e amici per un momento di giudizio insieme sul fatto accaduto, per poterlo guardare, dentro una compagnia, e dentro un’ultima positività senza censurare nulla. Siamo stati tutti insieme di fronte a 750 ragazzi, in un silenzio assordante e carico di tensione verso la verità. È accaduto qualcosa. Stare davanti a questo dramma è stato possibile solo per la certezza dell’esperienza che già alcuni pezzi della vita sono salvati da un Altro. Solo una sovrabbondanza di bene permette di non distogliere lo sguardo dalla ferita.

La morte di Simone sfida tutti, dentro a quello che la realtà continuerà a chiederci, ad avere sempre più la consapevolezza che c’è un Padre che non abbandona.

 

Fondazione Ikaros

Grumello del Monte, 9/10/2019

Altre news dal nostro blog

News
Calcio
20.09.2019

Ikaros sede di Calcio SELEZIONA!

Fondazione Ikaros, sede di Calcio (BG) SELEZIONA nr. 1 professionista ESPERTO nel campo LOGISTICO AZIENDALE. Requisito necessario per poter accedere alla selezione è la Laurea nella materia. Inviare curriculum dettagliato a: segreteriacalcio@fondazioneikaros.org con riferimento “Docenza”

Leggi tutto
News
Calcio
20.09.2019

Ikaros Sede di Calcio SELEZIONA!

Fondazione Ikaros, sede di Calcio (BG) SELEZIONA nr. 1 docente di LETTERATURA e LINGUA ITALIANA. Requisito necessario per poter accedere alla selezione è la Laurea nella materia. Inviare curriculum dettagliato a: segreteriacalcio@fondazioneikaros.org con riferimento “Docenza”

Leggi tutto